Anche la persona offesa, non costituita, è titolare del diritto all’equo processo

Di Andrea Racca -