Il futuro della cooperazione internazionale: un percorso tra le agende dei governi e le impegnative sfide internazionali

Di Luca Osvaldo Uccello -

La condizione della cooperazione internazionale non è mai stata così in pericolo come lo è oggi fin dai tempi del dopoguerra, l’ascesa del nazionalismo e del populismo è il risultato di anni di risposte inefficienti ai problemi attuali. L’articolo illustra le ragioni che hanno portato la politica ad una visione di breve periodo e presenta un punto di vista del profondo disagio sociale a livello nazionale e internazionale. La proposta di un quadro pragmatico aiuterebbe gli statisti ad acquisire efficacia e legittimità, lottando nel contempo contro l’eco dell’isolazionismo e rafforzando la nuova governance globale nel rispetto dei valori democratici e dei diritti umani.

The status of international cooperation has never been in danger as it is today, the rise of nationalism and populism is the result of years of inefficient responses to current issues. While analysing the reasons that led politics to a short-term view, the article gives a point of view of the deep social discomfort on a national and international level. A pragmatic framework would help statesmen to gain effectiveness and legitimacy, all the while fighting against the echoing of isolationism and strengthening new global governance in respect to democratic values and human rights.